+39 0532 764777 dr.claudia.randi@gmail.com

Scleroterapia

Scleroterapia

ELIMINAZIONE DI CAPILLARI DEGLI ARTI INFERIORI – Passando sempre prima attraverso una corretta diagnosi con l’ausilio di un buon eco-color-doppler venoso, sono diverse le alternative strategiche e tecniche oggi disponibili per l’eliminazione di questi inestetismi.

La scleroterapia rappresenta ancora oggi il più frequente strumento utile all’eliminazione dei “capillari”.
La stessa scleroterapia però è altresì una delle tecniche richiedenti la maggior esperienza e maestria, in quanto tanto efficace quanto operatore-dipendente.
Per vasi inferiori ad 1 mm di diametro,i laser transdermici (Nd:YAG) possano rappresentare un’opzione, ove il vaso non sia troppo profondo ed il flusso venoso alimentante il “capillare” non sia troppo intenso.
Si eseguono abitualmente sedute con cadenza settimanale in cui si trattano distretti diversi di volta in volta. La procedura può essere completata con l’uso di laser dedicati.

Nell’utilizzo del laser sarà necessario prestare particolare attenzione al colore della pelle del paziente, in quanto la presenza o meno di melanina potrà cambiare significativamente l’assorbimento dell’energia emessa dallo stesso laser, rischiando così iper ed ipopigmentazioni permanenti: è indicato quindi sottoporsi a questi trattamenti solo quando se si ha la pelle chiara e non abbronzata.

Anche il laser richiede una notevole esperienza da parte dell’operatore. Molti infatti anche in questo caso i parametri che possono essere modificati da caso a caso, portando così al risultato più o meno soddisfacente della procedura: lunghezza d’onda emessa, quantità di energia emessa su unità di superficie, area del raggio di energia emessa, distanza fra i punti di emissione, durata dell’impulso laser e, soprattutto, sede anatomica ove eseguire il trattamento.
A differenza di quanto troppo spesso creduto dal paziente, il laser non è una sorta di penna magica in grado di “cancellare” immediatamente l’inestetismo. Alterazioni cutanee quali eritemi post-trattamento sono da considerarsi normali e il più delle volte transitori. Visite di controllo sono dunque mandatorie per verificare l’ottimo esito del trattamento e per intervenire precocemente in caso di eventuali complicanze.
Fermo restando che tutti gli interventi estetici sono ineluttabilmente destinati a non perdurare per sempre a seguito del fisiologico invecchiamento , un adeguato approccio al trattamento dei “capillari” può portare ad un significativo risultato. Tale miglioramento estetico dipenderà oltre che dalla tecnica attuata dal medico anche dalla perizia dei pazienti nel seguire i consigli e gli stili di vita più opportuni indicati.

Un buono e completo inquadramento del paziente sarà di prezioso supporto ad una buona riuscita della terapia ed alla sua efficacia nel tempo: appoggio plantare, postura, alimentazione e stile di vita sono elementi di fondamentale importanza.

 

Prenota la tua visita

4 + 5 =