+39 0532 764777 dr.claudia.randi@gmail.com

Rinofiller o rinoplastica non chirurgica

Rinoplastica non chirurgica

La rinoplastica non chirurgica, anche nota come rinofiller, è una tecnica mini-invasiva di rimodellamento del naso che utilizza materiali biocompatibili e biodegradabili per correggere difetti, imperfezioni o segni di invecchiamento del naso senza ricorrere alla chirurgia.

Il trattamento non prevedendo atti chirurgici può essere eseguito ambulatorialmente, ma solo da specialisti qualificati. Consiste nell’ infiltrazione di materiali riassorbili e non permanenti, i filler, che migliorano i volumi del naso e permettono la correzione di piccoli difetti, anche per periodi prolungati (fino a 18 mesi). La procedura viene eseguita nel rispetto delle universali norme di asepsi. Lo specialista, previa disinfezione della cute e utilizzando solo materiale sterile e monouso, inietterà il filler tramite siringhe da 1ml con aghi molto sottili. (27G, 5mm) in profondità, sul piano sovraperiosteo.

I filler utilizzati sono a base di acido ialuronico, a volte combinato ad un complesso dermoristrutturante, contenente aminoacidi, vitamine, antiossidanti e minerali, che potenziano l’effetto sulla rigenerazione cellulare e sulla ridensificazione del derma. Alcuni filler contengono un anestetico locale ma in generale il trattamento non necessita di anestesia perché è praticamente indolore. Si tratta generalmente di 2-3 iniezioni fino al raggiungimento del risultato deciso. Il ritorno alle attività lavorative e sociali è immediato. In caso di concomitante presenza di “bunny lines”, cioè quelle piccole rugosità ai lati del naso, o se il naso è molto spiovente, è possibile associare al filler l’iniezione di tossina botulinica di tipo A “off label” (vedi scheda dedicata).

E’ importante sapere che la rinoplastica non chirurgica non può correggere difetti funzionali del naso ma è riservata per problemi di natura estetica. In caso l’indicazione al trattamento fosse dovuta ad una mancata armonia tra le varie parti del volto (es. ipotrofia degli zigomi o del mento) sarà possibile associarlo ad interventi correttivi mirati (filler etc).

Indicazioni

  • Naso “a punta in giù”
  • Difetti del dorso nasale (gibbo, naso a sella)
  • Aree depresse
  • Correzioni post-chirurgiche di minimi difetti residui o complicanze

Controindicazioni

  • Precedenti infiltrazioni nella stessa area con materiali permanenti quali il silicone, anche a distanza di molti anni
  • Coagulopatie
  • Cirrosi epatica
  • Terapie anticoagulanti/antiaggreganti
  • Gravi malattie tumorali
  • Infezioni in atto
  • Ferite

* nei pazienti con gibbo molto pronunciato o nasi di grandi dimensioni non è consigliato
* in caso di utilizzo di tossina botulinica:

  • ipersensibilità accertata verso la tossina tipo A
  • miastenia gravis
  • sindrome di Eaton Lambert
  • possibili interferenza con assunzione di aminoglicosidici , spectinomicina o altri medicinali che interferiscono con la trasmissione neuromuscolare. sconsigliato in gravidanza e allattamento

Sedi

Naso

Tempi e modi del trattamento

Ogni seduta dura di solito meno di 30 minuti in relazione alla complessità del rimodellamento del naso. I risultati sono temporanei ma di lunga durata (12-18 mesi ed oltre, considerato che la zona è poco soggetta a movimenti mimici). I risultati sono immediati subito dopo il trattamento.

Cure a domicilio

  • Evitare occhiali da sole o occhiali pesanti per 2 settimane.
  • Evitare fotoesposizione per 4 settimane.
  • Evitare esposizione a temperature estreme, cioè fonti di calore prolungate (es. saune, bagni turchi) o freddo intenso.
  • Evitare l’assunzione di alcolici per 10-14 giorni prima e dopo il trattamento.
  • Cosmeceutici solo da consiglio medico.

Effetti collaterali

  • Eritema e gonfiore: generalmente benigni, si risolvono spontaneamente in alcuni giorni ( da 3 a 10).
  • Ecchimosi: risoluzione spontanea in 7-10 gg.
  • Reazione allergiche: locali, trattate con prodotti topici o sistemici a seconda dell’entità. Raramente reazioni anafilattiche gravi con manifestazioni cardiorespiratorie.
  • Infezioni della cute incluso riattivazione di herpes simplex.
  • Granulomi: raramente persistenti. Esistono trattamenti per ridurne l’impatto estetico ma talvolta possono essere permanenti.
  • In caso di utilizzo contemporaneo della tossina botulinica: vedi gli effetti collaterali nella scheda dedicata.

Trattamenti combinati/associati

  • Tossina botulinica
  • Filler
  • Microdermoabrasione viso
  • Peeling viso

Prenota la tua visita

4 + 12 =