+39 0532 764777 dr.claudia.randi@gmail.com

Tossina botulinica

Tossina botulinica

La tossina botulinica è un farmaco sicuro e brevettato, che permette di rilassare temporaneamente i muscoli mimici del volto prevenendo, o riducendo la formazione, delle antiestetiche rughe da espressione.

La tossina botulinica è il trattamento ideale per chi desidera minimizzare le cosiddette rughe da espressione (o rughe dinamiche) della parte superiore del volto, in particolare della fronte e della regione perioculare, e per il trattamento delle rughe che si formano tra le sopracciglia (rughe glabellari). Viene iniettata tramite l’utilizzo di un ago sottilissimo e non occorre alcuna anestesia.

E’ usata da molti anni in varie discipline mediche (chirurgia maxillofacciale, neurologia, oculistica) in particolare per il trattamento del torcicollo spasmodico, delle tetraparesi spastiche, del blefarospasmo e dello strabismo.

La tossina botulinica agisce a livello della placca neuromuscolare inducendo il blocco selettivo temporaneo del rilascio di acetilcolina (ACh), mediatore che trasmettere il segnale di contrazione muscolare ed a livello delle ghiandole sudoripare produce il sudore.

La sua azione a livello muscolare ha lo scopo di diminuire il tono muscolare senza provocare la completa paralisi ed a livello delle ghiandole sudoripare di interrompe la trasmissione dello stimolo alla produzione del sudore.

Indicazioni

  • rughe glabellari e perioculari
  • rughe frontali
  • rughe perinasali “bunny lines”
  • rughe del collo del décolleté e bande platismatiche
  • rughe del labbro superiore “codice a barre”

Altri utilizzi della tossina botulinica

  • trattamento dell’iperidrosi
    L’iperidrosi, ossia la sudorazione eccessiva, condizione che si verifica frequentemente in alcuni pazienti su ascelle e palmo delle mani, può essere contrastata con l’azione della tossina che viene instillata sulla superficie cutanea attraverso sottilissimi aghi che producono piccoli ponti superficiali: ciò produce un arresto della sudorazione per diversi mesi, in genere 6-9 mesi.
  • ipertofia del massetere
    Quando il muscolo massetere è troppo voluminoso (ipertrofia del massetere), il botulino può essere utilizzato per assomigliare lo spessore migliorando il contorno inferiore del volto, addolcendo i lineamenti e l’ovale del viso in toto.
  • correzione del “gummy smile” o sorriso gengivale
    La causa più comune del sorriso gengivale è una quantità eccessiva di gengiva che determina squilibri di proporzione fra denti e gengiva con sovraesposizione di quest’ultima.
    Un’altra importante causa può essere l’osso mascellare troppo prominente oppure un’iperattività dei muscoli elevatori del labbro superiore. Anche il morso profondo può essere un fattore scatenante. Tutti questi fattori possono agire singolarmente oppure in maniera concomitante.
    Trattandosi quindi spesso di un problema multifattoriale anche l’approccio alla sua correzione deve prevedere diversi tipi di trattamento: uno di questi è la gengivectomia che si propone di ridurre l’altezza della gengiva in maniera chirurgica in anestesia locale.
    Anche la tossina botulinica come pure i Filler, possono concorrere a migliorare e/o correggere, seppur temporaneamente, l’eccessiva esposizione della gengiva quando si sorride.

Sedi di inoculo

Volto, collo, palmo mani, pianta dei piedi e ascelle

Tempi e modi del trattamento

La seduta dura generalmente meno di 30 minuti e la tossina viene iniettata dallo specialista con aghi sottilissimi. Non è necessaria la somministrazione di anestetico in quanto la procedura è praticamente indolore. L’effetto terapeutico compare generalmente dopo 1-3 giorni per raggiungere il picco a 1-3 settimane e raggiungere un plateau a 30-45 giorni.

Successivamente, l’effetto diminuisce fino a scomparire completamente in un periodo variabile da 3 a 6 mesi. In caso i risultati non siano ottimali, è possibile un secondo trattamento a distanza di 15 giorni dopo il quale per 4 mesi la tossina non dovrà essere ripetuta.

Cure a domicilio

Il giorno del trattamento (per almeno 4 ore) è necessario:

  • evitare l’attività fisica
  • evitare l’esposizione al sole o ai raggi UV
  • evitare le esposizioni a fonti di calore prolungate (lunghe docce molto calde, bagni turchi, sauna) o al freddo prolungato per le 4 settimane successive al trattamento
  • evitare manovre traumatizzanti sulle aree trattate quali sfregamenti, gommage, brushing, lavaggio dei capelli
  • l’utilizzo di detergenti e cosmetici inadeguati può aumentare il rischio di effetti collaterali ed alterare il risultato estetico finale
  • Evitare di coricarsi o fare lavori a testa in giù (giardinaggio, pulizie domestiche) per almeno 4 ore se si è trattato il volto

Leggi anche…

PDF

Prenota la tua visita

12 + 9 =